Home VARIE Onoranze funebri

Onoranze funebri

27

Quando si parla di onoranze funebri come noi facciamo in questo articolo chiaramente si tocca sempre un argomento delicato per tutti noi, visto che non è  mai facile dover affrontare nella propria vita la perdita di una persona cara soprattutto quando parliamo di una perdita improvvisa, rispetto alla quale  bisognerà gestire non solo il proprio dolore ma bisognerà occuparsi di questioni pratiche che riguardano l’organizzazione di un funerale, organizzazione  che non è mai un’organizzazione semplice.

Per la sua fortuna ormai abbiamo sempre un’impresa di pompe funebri di riferimento che ci supporta in tutto il processo che riguarda la gestione dei vari aspetti che sempre sono connessi all’organizzazione  di un funerale e possiamo fare degli esempi  come la preparazione della salma o anche il rientro della stessa e quando la persona è morta all’estero, e questo è sempre un qualcosa di complicato perché  vanno prese in considerazione varie problematiche burocratiche e soprattutto si allungheranno i tempi di organizzazione.

Organizzazione che sarà un po’ più semplice e più snella se per caso la persona non è morta all’improvviso, ma sapeva che stava arrivando alla fine dei suoi giorni e i motivi possono essere tanti, e quindi ha scritto un testamento dove ha specificato le sue richieste rispetto all’organizzazione del suo funerale.

Ad esempio, magari ha potuto specificare di voler essere cremata invece che sepolta che tra l’altro è una scelta che fanno in tanti, così come magari avrebbe potuto specificare dove voleva che fossero disperse le ceneri sempre rimanendo su questo tipo di esempi.

 Quindi è chiaro che a prescindere dall’esempio che vogliamo fare e ci sarebbe un lungo elenco comunque compito della famiglia e dell’ imprese di pompe funebri che la supportare sarà di accontentare le richieste di questa persona che non c’è più, persone che tra l’altro spesso lasciano da parte una somma che dovrebbe servire alla famiglia per pagare le spese funerarie, liberandola di un peso non da poco soprattutto quando la famiglia delle difficoltà dal punto di vista economico e quello può sempre capitare.

 Bisogna fidarsi dei consigli della propria impresa di pompe funebri di riferimento

Come dicevamo dal titolo di questa seconda parte le persone che hanno scelto un’impresa di pompe funebri di riferimento già di per sé possono stare più tranquille perché non si troveranno, quando devono affrontare come un momento così complesso che riguarda la perdita di una persona cara, a doverne cercare una perché sapranno a chi rivolgersi.

 Per questo motivo a maggior ragione non avrebbe senso non ascoltare il consiglio che abbiamo segnalato nel titolo di questa seconda parte e cioè comunque di farsi guidare da questi professionisti anche quando abbiamo dei dubbi.

 L‘importante è sempre muoversi in armonia rispetto alle varie scelte e soprattutto quando si parla di un caso in cui la persona è morta all’improvviso e quindi non ha lasciato un testamento scritto con le sue volontà come segnalavamo nella prima parte dell’articolo.

 In questo caso bisogna mettersi d’accordo e prendere delle decisioni di buon senso basandosi anche sul budget che si ha a disposizione.

Articolo precedenteFlotta Ncc
Articolo successivoArmadio in cartongesso