Home VARIE Installazione condizionatori Samsung

Installazione condizionatori Samsung

20

Nel momento in cui non si sopporta più il caldo estivo l’unica cosa da fare è quella di trovare una soluzione mandando ad acquistare un climatizzatore, senza però improvvisarsi, ma contattando la ditta installazione condizionatori Samsung, perché è un lavoro che è molte persone vorrebbero fare in maniera autonoma o chiamando un amico fidato. Ma in realtà la legge dice che deve essere eseguito da un tecnico certificato e cioè un installatore con il patentino. Questo obbligo di stato ha un senso visto che bisogna sapere che dentro il sistema di climatizzazione esiste il gas refrigerante il quale serve per rinfrescare la casa: però è importante controllare le emissioni di quella che è una sostanza che può incidere sull’ambiente. Ovviamente questo discorso non vale per i condizionatori portatili che vengono chiamati in monoblocco, e che si possono spostare da una stanza all’altra e da una casa all’altra: quindi possono essere installati in autonomia grazie alla presenza nella confezione di un kit di auto installazione, o quantomeno nella maggior parte dei casi è così. Invece per quanto riguarda l’installazione è un argomento che riguarda i condizionatori che sono composti da unità esterna, cioè il motore del dispositivo più vari split che sono divisi dentro le camere, tenendo presente che il posizionamento di queste unità interne non deve essere casuale, ma deve essere studiato a tavolino da un esperto del settore che sa benissimo quali sono le scelte migliori da fare in ogni situazione diversa. Per quanto riguarda invece l’unità esterna non dovrà essere infilata in una nicchia ma comunque in un contesto al di fuori dell’abitazione, o dell’edificio in questione: però purtroppo ovviamente questo la renderà soggetto a sporcarsi per via delle intemperie climatiche. Ed ecco perché sarà importante operare una manutenzione annuale proprio per pulirla.  L’importanza dell’installazione per l’efficienza del condizionatore Secondo gli esperti una regola da seguire sempre durante il percorso col condizionatore, se vogliamo mantenere il più a lungo possibile, è pulirlo e fare la manutenzione una volta l’anno: è ovviamente una cosa che deve fare un tecnico esperto, così come avrà fatto una corretta installazione. Per quanto riguarda invece la collocazione degli split diciamo innanzitutto che bisognerà stabilire il loro numero cioè vedere quali sono le zone della casa dove devono essere installati per portare fresco, tenendo presente che di solito saranno collocati a una certa distanza dalle pareti laterali del soffitto, in modo da poter poi permettere al tecnico di essere un po’ più avvantaggiato quando dovrà fare manutenzione. Ricordiamo che un’installazione non corretta degli split può portare a delle perdite di gas refrigerante, mentre se l’unità esterna non funziona correttamente tutto il sistema andrà in difficoltà: ed ecco perché a prescindere conviene sempre puntare su un’installazione professionale dopo la quale viene rilasciata una certificazione obbligatoria per legge al proprietario del sistema di condizionamento che dovrà conservarla proprio per evitare di avere sanzioni. Infatti con quelle che sono le leggi attuali anche il condizionatore deve avere un libretto come quello che è previsto per la caldaia in modo da limitare al massimo i problemi che si possono verificare come dei rumori esagerati.

Articolo precedentePrima accensione caldaie Ocean Group
Articolo successivoServizio e assistenza caldaia Ariston