Home ATTUALITA’ Ripartire a Milano: i cittadini inviano le loro proposte al Sindaco Sala

Ripartire a Milano: i cittadini inviano le loro proposte al Sindaco Sala

10
0

I milanesi sono pronti a rimettersi in pista e rilanciare l’economia locale dopo il lungo periodo di lockdown. Sono tante le idee (circa 1800) giunte al primo cittadino Beppe Sala per organizzare in maniera efficiente e creativa la ripartenza del capoluogo lombardo.

In molti hanno risposto all’iniziativa del Comune che invitava tutti i cittadini a formulare proposte, suggerimenti e osservazioni per ripartire tutti con slancio.

Ne è venuta fuori l’immagine di una città che vuole immaginare un futuro diverso, e che è pronta al cambiamento. Molti cittadini infatti hanno inviato appelli accorati per una mobilità più sostenibile e per una riqualificazione degli spazi urbani in generale.

Il 15 Giugno comincerà una nuova fase di ulteriori riaperture, ed è necessario pensare a soluzioni creative per ripartire nel miglior modo possibile. Alcuni, nella prospettiva concreta di dover convivere con il virus ancora per un po’ di tempo, hanno proposto al Sindaco di far circolare in città autobus dotati di due piani, come quelli di Londra, ideali per rispettare il distanziamento sociale.

Tra le idee proposte c’è anche una diversa organizzazione degli orari per alcune attività. Ad esempio, favorire l’apertura dei musei anche nelle ore notturne per evitare file e assembramenti di visitatori.

Le proposte inviate al Sindaco riguardano anche i bambini, e in particolare il ritorno nelle aule scolastiche. Vi è chi immagina una divisione tra i banchi di scuola in diverse fasce orarie oppure trasformando le aule in ambienti open space per favorire una maggiore distanza tra gli studenti.

Non ci sarà ripartenza senza creatività: è questo ciò che succederà a Milano e nel resto d’Italia.