Home ATTUALITA’ Più restrizioni a Natale, si decide alle 12: gli scienziati spingono per...

Più restrizioni a Natale, si decide alle 12: gli scienziati spingono per la zona rossa

132

Alle 12 di mercoledì 16 dicembre il governo si riunisce per decidere sul Natale, con la forte ipotesi di un inasprimento delle misure attualmente in vigore.

A chiedere, innanzitutto, sono gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico, secondo i quali le restrizioni previste in particolare nelle zone gialle non sarebbero sufficienti per contenere i contagi nel periodo delle feste: su spostamenti e aperture di bar e ristoranti, i tecnici suggeriscono limitazioni da zona arancione o rossa.

Una richiesta che divide il governo, con due correnti di pensiero: chi sposa la linea dura, come il ministro della Salute Speranza, e chi, come il premier Conte, sarebbe per dei ritocchi a quanto deciso a inizio mese.

L’ipotesi sulla quale sta ragionando l’esecutivo sarebbe quella di un lockdown dal 24 dicembre al 6 gennaio: negozi chiusi (con le solite eccezioni, tra le quali alimentari e farmacie), ristoranti attivi solo per asporto e domicilio, divieto di spostamento nel Comune.

Possibili alternative la chiusura di negozi e ristoranti nei festivi e prefestivi, dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio, o misure alternate da zona arancione nei prefestivi e rossa nei festivi.

Anche il tema della scuola è tornato di prepotente attualità: se l’idea iniziale era quella di far tornare in classe gli studenti delle superiori il 7 gennaio, ora la situazione potrebbe variare, già a partire da un anticipo delle vacanze natalizie al 21 dicembre.

Fonte: BergamoNews

Articolo precedenteRadio news 24 on air podcast video recensioni
Articolo successivoDosi su base economica: se si ammala un lombardo vale più di un laziale”: la tesi ‘padana’ dell’eurodeputato Ciocca