Home ATTUALITA’ Blitz della polizia durante il rapporto sessuale: chiuso centro massaggi a Milano

Blitz della polizia durante il rapporto sessuale: chiuso centro massaggi a Milano

48

Un centro massaggi di via Bligny a Milano (zona Bocconi) è stato chiuso dalla polizia e la titolare dell’attività, una cittadina cinese di 39 anni, è stata denunciata per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. È successo nella giornata di giovedì 28 aprile dopo un controllo degli agenti del commissariato Porta Ticinese.

Durante i controlli i detective hanno trovato una dipendente del centro (incinta) che intenta a svolgere atti sessuali con un cliente all’interno di un box doccia. Un secondo cliente presente nella sala d’attesa, inoltre, avrebbe confermato ai poliziotti l’attività illecita del centro. I due, inoltre, avrebbero riferito ai poliziotti di aver concordato il pagamento di 60 euro a fronte di una seduta di 60 minuti di passaggi “comprensiva di rapporto sessuale”, si legge in una nota diffusa da via Fatebenefratelli.

Durante il blitz, inoltre, sono stati trovati contanti per circa 1.200 euro e una scatola con 20 preservativi. Tutte le banconote sono state poste sotto sequestro e sono scattati i sigilli anche per il locale.

Fonte: MilanoToday

Articolo precedentePallavolista truffato dalla falsa fidanzata: sequestro preventivo per le due indagate
Articolo successivoAttacco hacker agli ospedali milanesi, com’è la situazione