Home ATTUALITA’ L’azienda che premia i dipendenti con 2mila euro

L’azienda che premia i dipendenti con 2mila euro

258
L'azienda che premia i dipendenti con 2mila euro
L'azienda che premia i dipendenti con 2mila euro

La scelta di Great Place to Work Italia per i lavoratori della sede di Milano.

mila euro di bonus per dividere i frutti del lavoro. È quanto hanno ricevuto i 26 dipendenti della sede di Milano di Great Place to Work Italia.

La multinazionale, specializzata nello studio e nell’analisi del clima aziendale, ha voluto premiare i propri lavoratori fornendo anche un aiuto concreto contro gli effetti dell’inflazione e del caro bollette. Così per Natale ogni dipendente del capoluogo lombardo ha ricevuto un premio di 2mila euro.

L’azienda ha deciso di premiare i propri professionisti dopo aver raggiunto in anticipo gli obiettivi annuali di fatturato. “Il risultato ottenuto è frutto di un ottimo lavoro di squadra: in vista del futuro ci auguriamo di migliorare ancora sia a livello operativo sia economico”, commenta Beniamino Bedusa, presidente di Great Place to Work Italia

La decisione di elargire un bonus è maturata anche grazie ai dati emersi da un sondaggio interno, che ha fatto emergere la necessità di un intervento per combattere gli effetti recessivi dell’inflazione. In seguito, si è stabilito di avviare un percorso virtuoso che non si esaurirà con il riconoscimento del bonus una tantum. “Come hanno dimostrato decenni di studi e ricerche sul tema, l’ascolto attivo delle opinioni dei collaboratori è uno strumento chiave per far crescere il business di un’azienda – aggiunge Bedusa -.

Anche noi, quindi, sulla base di quanto già facciamo quotidianamente con i nostri clienti, siamo partiti dalla misurazione delle opinioni dei dipendenti sull’ambiente di lavoro per capire le principali aree di miglioramento: abbiamo puntato in primis sull’organizzazione, poi sui benefit aziendali e ora, invece, stiamo agendo sulla leva economica. Tutto questo lavoro deriva dal fatto che, quando si lavora in un ambiente dove c’è rispetto e fiducia nelle relazioni tra le persone, vengono alimentati processi sani che portano ad un naturale aumento della motivazione, della partecipazione e dell’orgoglio nell’essere parte dell’azienda. In questo modo anche la spirale negativa innescata da inflazione, carovita e caro bollette fa un po’ meno paura”.

Fonte: MilanoToday