Home VARIE Prima accensione caldaie rinnai

Prima accensione caldaie rinnai

40

Una delle motivazioni principali per le quali può essere un’ottima idea scegliere un dispositivo di riscaldamento a marchio rinnai è avere a che fare per esempio con il centro assistenza specializzato che collabora in maniera intelligente con la casa produttrice.

 Ed ecco perché in questi casi può essere un’ottima idea per esempio richiedere il servizio prima accensione caldaie Rinnai, proprio a questo centro dove ci sono tecnici specializzati che spiegheranno l’importanza di un passaggio che non si può sbagliare, se si vuole avere un’ottima esperienza con la caldaia a condensazione.

  Quest’ultima è un dispositivo abbastanza sofisticato e che quindi non può essere installato in maniera fai da te perché altrimenti il rischio è quello di fare degli errori, andando a compromettere l’investimento fatto per un dispositivo che comunque in alcuni casi potrebbe servire anche a dover riscaldare una casa molto grande.

 Questo significa che inevitabilmente raggiungerà alte temperature. Ma anche se parliamo di un prodotto garantito e sicuro già quando esce la fabbrica bisogna fare sempre le cose in maniera adeguata a evitare errori e per mantenere bassi consumi di gestione e anche per quanto riguarda l’elettricità del combustibile, nonché per i costi di manutenzione che dovremo sostenere il corso di 10-15 anni che la caldaia ci accompagnerà in casa.

 Durante l’installazione il tecnico dovrà allacciare la caldaia a tutti gli impianti di casa: quindi dovrà essere un dispositivo compatibile con l’intento termico già preesistente. Ecco perché ci sarà un sopralluogo che poi porterà all’installazione e successivamente alla prima accensione della caldaia.

 In cosa consiste nello specifico l’accensione di una caldaia Rinnai

 Diciamo subito che la prima accensione della candela possiamo considerare come un atto formale perché è legato un collaudo che debba dimostrare che la caldaia funziona in maniera precisa rispettando le caratteristiche le aspettative della casa produttrice e cioè che sia conforme a quello che troviamo scritto dentro il libretto per quanto riguarda il funzionamento.

 Nel momento in cui, così come è auspicabile, tutto andrà al meglio, avremo un documento che lo attesterà e cioè la dichiarazione di conformità da portare al centro assistenza per far partire la garanzia ufficiale della caldaia che si attiverà da quel momento in poi

Essa ci accompagnerà per qualche anno e in alcuni casi può anche allungare, ma bisogna informarsi prima.

Però è inutile andare a sottolineare quella che può essere un’importanza di avere una garanzia, visto che già sappiamo come funziona perché il medesimo concetto vale per tutti i prodotti e gli elettrodomestici che abbiamo in casa.

 Ecco perché in pratica ci servirà per evitare eventualmente di sostenere spese di riparazione nel momento in cui il prodotto nuovo dovesse dimostrare dei problemi che andranno a riferirsi in un certo ambito, che sarà responsabilità dell’azienda in questione.

  Si tratta quindi dei cosiddetti difetti di fabbrica che però con l’azienda Rinnai sono poco probabile, ma che comunque eventualmente fanno parte della garanzia a differenza degli altri che invece sono ricondotti a una propria responsabilità, o a una propria incuria, perché in quel caso le spese sono carico dell’utente in questione.

Articolo precedenteAssistenza scaldabagno Immergas 
Articolo successivoBollino blu caldaie Rinnai