Home ATTUALITA’ Milano è al 41esimo posto tra le città più competitive del mondo

Milano è al 41esimo posto tra le città più competitive del mondo

43
0

Ancora un altro risultato positivo per il capoluogo lombardo, che si piazza al 41esimo posto nella classifica delle città che attraggono maggiormente talenti. Mentre in Italia da anni si parla del drammatico problema della fuga dei cervelli all’estero, Milano rappresenta l’eccezione che val la pena sottolineare.

Il Global Competitiveness Index (edizione 2020) ha presentato di recente a Davos la “top 50” delle città più competitive del mondo, e Milano occupa un meritatissimo 41esimo posto.

Milano è una delle poche città in Italia che ha le potenzialità- a detta di esperti e sociologi- per diventare una “città globale” a 360°. Lo straordinario risultato ottenuto è stato possibile anche grazie all’innovazione tecnologica che caratterizza l’area milanese.

Le città che occupano i primi posti in classifica in base alla loro capacità di attrarre talenti sono rispettivamente: New York, Londra, Singapore e San Francisco. Altre città europee presenti nella top 50 presentata a Davos sono Parigi e Monaco (quest’ultima si posiziona al decimo posto).

Un altro elemento che rende Milano particolarmente attrattiva rispetto ad altre città del mondo è rappresentato dal numero di posti di lavoro creati da investimenti stranieri diretti. Ulteriore punto di forza segnalato dal rapporto stilato da Global Competitiveness Index è il tasso di iscrizione all’università per chi è in possesso di un diploma secondario, che è circa il 60%.