Home ATTUALITA’ Sanità, la Regione Lombardia cerca il modo per aumentare l’organico degli infermieri

Sanità, la Regione Lombardia cerca il modo per aumentare l’organico degli infermieri

139
0

Potenziamento dei corsi di laurea per infermieri; possibilità di inserimento degli studenti del terzo anno nei percorsi lavorativi; revisione e aumento degli organici per incrementare il rapporto infermiere-paziente. Sono questi i punti principali affrontati nell’incontro che si è svolto giovedì pomeriggio, a Palazzo Lombardia, tra il presidente Attilio Fontana, l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, e i rappresentanti degli Ordini Infermieristici di Brescia, Stefania Pace, di Milano, Lodi, Monza e Brianza, Pasqualino D’Aloia, e di Varese, Aurelio Filippini.

“Si è trattato di un incontro molto proficuo – ha commentato il presidente – che ha permesso di ragionare su come agire per disporre a medio e lungo termine di un numero sempre maggiore di queste figure professionali che anche durante l’emergenza covid hanno svolto, e stanno svolgendo, un ruolo essenziale”. “Già prima dell’emergenza – ha sottolineato l’assessore al Welfare Gallera – avevamo avviato dei tavoli con gli Ordini Infermieristici lombardi per la definizione del profilo degli infermieri di famiglia e di comunità, decisivi soprattutto per la presa in carico dei cronici sul territorio. La pandemia ci ha interrotti, ma la riunione di oggi segna una ripresa che sicuramente porterà a importanti passi avanti”.

“Quando si interagisce con la politica – hanno dichiarato i tre rappresentanti degli Ordini – i risultati sono sempre ottimali. L’incontro di oggi è stato importante per la salute dei cittadini. Perché sia gli infermieri che i politici hanno lo stesso scopo: assistere i propri cittadini”.

Fonte: MilanoToday