Home ATTUALITA’ Sanità, la Regione Lombardia cerca il modo per aumentare l’organico degli infermieri

Sanità, la Regione Lombardia cerca il modo per aumentare l’organico degli infermieri

329

Potenziamento dei corsi di laurea per infermieri; possibilità di inserimento degli studenti del terzo anno nei percorsi lavorativi; revisione e aumento degli organici per incrementare il rapporto infermiere-paziente. Sono questi i punti principali affrontati nell’incontro che si è svolto giovedì pomeriggio, a Palazzo Lombardia, tra il presidente Attilio Fontana, l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, e i rappresentanti degli Ordini Infermieristici di Brescia, Stefania Pace, di Milano, Lodi, Monza e Brianza, Pasqualino D’Aloia, e di Varese, Aurelio Filippini.

“Si è trattato di un incontro molto proficuo – ha commentato il presidente – che ha permesso di ragionare su come agire per disporre a medio e lungo termine di un numero sempre maggiore di queste figure professionali che anche durante l’emergenza covid hanno svolto, e stanno svolgendo, un ruolo essenziale”. “Già prima dell’emergenza – ha sottolineato l’assessore al Welfare Gallera – avevamo avviato dei tavoli con gli Ordini Infermieristici lombardi per la definizione del profilo degli infermieri di famiglia e di comunità, decisivi soprattutto per la presa in carico dei cronici sul territorio. La pandemia ci ha interrotti, ma la riunione di oggi segna una ripresa che sicuramente porterà a importanti passi avanti”.

“Quando si interagisce con la politica – hanno dichiarato i tre rappresentanti degli Ordini – i risultati sono sempre ottimali. L’incontro di oggi è stato importante per la salute dei cittadini. Perché sia gli infermieri che i politici hanno lo stesso scopo: assistere i propri cittadini”.

Fonte: MilanoToday

Articolo precedenteDpcm e regole per Natale 2020: niente sci in Lombardia e niente cenoni
Articolo successivoMilano: si cercano 18 taxi per trasportare i positivi al Covid fuori dagli ospedali