Home ATTUALITA’ Sciopero 11 ottobre, a Milano e in Lombardia trasporti a rischio

Sciopero 11 ottobre, a Milano e in Lombardia trasporti a rischio

135

Uno sciopero generale proclamato dai sindacati di base in tutta Italia rischia di bloccare anche i trasporti pubblici a Milano. Lunedì 11 ottobre potrebbero verificarsi disagi sia sulle linee di superficie di Atm sia sulla metropolitana, nella fascia oraria dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 a termine del servizio. Allo sciopero nazionale di 24 ore di tutti i settori pubblici e privati, che si terrà fra domenica 10 e lunedì 11 ottobre, hanno aderito le organizzazioni sindacali Cub Trasporti, Usb lavoro privato Lombardia, Sgb, al Cobas e Sol Cobas. Atm ha pubblicato sul suo sito le percentuali medie complessive di adesione registrate nel corso delle ultime astensioni proclamate dalle medesime sigle

Lo sciopero coinvolgerà anche il settore del trasporto ferroviario con possibili disagi nella fascia oraria fra le 21 del 10 ottobre e le 21 dell’11 ottobre. Saranno in vigore le consuete fasce orarie di garanzia, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, durante le quali viaggeranno i treni compresi nella lista dei “Servizi minimi garantiti” che è possibile consultare attraverso il link: www.trenord.it/assistenza/informazioni-utili/in-caso-di-sciopero. Trenord precisa che domenica 10 ottobre viaggeranno i treni con partenza prevista da orario ufficiale entro le 21 e che arrivano alla destinazione finale entro le 22. Per quanto riguarda l’eventuale sospensione del servizio Malpensa Express, saranno messi a disposizione  autobus che viaggeranno dalla stazione di Cadorna (via Paleocapa 1) a Malpensa senza fermate intermedie e fra Stabio e Malpensa aeroporto per garantire il collegamento aereoportuale S50 Malpensa Aeroporto – Stabio.

Infine, Trenord informa che soltanto per i treni che circolano sulla rete FerrovieNord, potranno verificarsi ripercussioni fino alle 24 del giorno 11, a causa di uno sciopero concomitante al quale potrebbe aderire esclusivamente il personale del gestore dell’infrastruttura ferroviaria Ferrovienord Spa

Fonte: Milano la Repubblica.it

Articolo precedenteDove comprare prodotti biologici a Milano
Articolo successivoVolontari Plastic Free al lavoro: raccolti 450 kg di rifiuti