Home ATTUALITA’ Il vento ha spazzato via tutto lo smog da Milano

Il vento ha spazzato via tutto lo smog da Milano

97

Le concentrazioni di Pm10 sono diminuite drasticamente grazie al vento. Ecco la situazione.

La cappa di smog dei giorni scorsi è stata spazzata via dal vento e a Milano si respira quasi aria di montagna. Nella giornata di martedì 1 febbraio le centraline dell’Arpa hanno registrato concentrazioni di polveri sottili ben al di sotto dei limiti (fissati a 50 microgrammi per metro cubo), la media di Pm10 calcolata all’ombra della Madonnina è stata di 13 µg/m³.

La presenza di polveri sottili, comunque, non è uniforme e varia in base alle zone della città: 13 in viale Marche, 12 in Città Studi, 23 µg/m³ in via Senato, 15 al Verziere. Questa, invece, la situazione fotografata all’esterno della città: a Limito di Pioltello sono stati registrati 7 µg/m³, 11 a Cassano d’Adda, mentre a Turbigo le centraline hanno rilevato 10 microgrammi per metro cubo, 13 a Magenta.

Dall’inizio del 2022 sono state registrate 21 giornate con valori di smog oltre la soglia e le norme europee tollerano lo sforamento del “muro” dei 50 microgrammi di Pm10 solo per 35 giorni all’anno.

Per il momento non è attiva nessuna ‘misura antismog’ prevista dal Protocollo aria di Regione Lombardia: il primo stop scatta dopo 5 giorni con concentrazioni di polveri sottili oltre la soglia.

Fonte: MilanoToday

Articolo precedenteMascherine all’aperto non più obbligatorie: da quando e che cambia in Lombardia
Articolo successivoA Turano Lodigiano la prima comunità energetica rinnovabile della Lombardia