Home ATTUALITA’ Milano: vietati i passeggini aperti sui mezzi pubblici

Milano: vietati i passeggini aperti sui mezzi pubblici

39
0

Il nuovo regolamento Atm ha scatenato qualche polemica. Tra le disposizioni stabilite dall’ente che gestisce la viabilità pubblica milanese vi è il divieto di salire a bordo di tram e mezzi pubblici con i passeggini aperti. Anche se in realtà potrebbe sembrare un obbligo semplice da seguire, chiunque abbia a che fare con bimbi piccoli da portare in passeggino sa che non è affatto così.

Le mamme con bambini a seguito spesso fanno la gincana per arrivare alla fermata del tram, poi al momento di salire la fretta, gli oggetti contenuti all’interno del passeggino, compresa la copertina se è inverno, il tenere il piccolo in braccio, possono rendere questa operazione comprensibilmente complicata.

Prendere i mezzi pubblici per i genitori a Milano può rivelarsi d’ora in poi più difficile del solito. I conducenti e i passeggeri non sembrano solidali con i genitori che arrivano trafelati con passeggino e piccolo sull’autobus. Anzi, alcune mamme riferiscono di non essere salite sui mezzi perché non riuscivano a chiudere il passeggino. Ovviamente nessuno ha fatto il benchè minimo di cenno di aiutarle. Se però “mal comune è mezzo gaudio” la povera mamma si è subito resa conto di non essere la sola ad avere questo problema, almeno a Milano.

Obbligare i genitori a salire sui mezzi pubblici con i passeggini aperti si aggiunge a tutte le altre politiche che non favoriscono certo la natalità. Milano è la città italiana che ha registrato, nel 2019, il minor numero di nati degli ultimi cento anni. Solo 9.671.