Home ATTUALITA’ Milano: niente fuga dal Coronavirus, due fuorisede decidono di restare per dare...

Milano: niente fuga dal Coronavirus, due fuorisede decidono di restare per dare una mano

70
0

Non ci sono soltanto terroni che scappano da Milano e dalla Lombardia per tornare a casa. Due studentesse siciliane di venti anni hanno deciso di rimanere a Milano, decidendo di non seguire i loro colleghi universitari che sono tornati dalle loro famiglie per l’emergenza coronavirus.

Marianna D’Antona, nata e cresciuta a Palermo, studentessa dell’università Cattolica all’ultimo anno di Scienze Politiche delle relazioni internazionali, ha detto: “Ho preso la decisione di rimanere a Milano perché preferisco non portare rischi altrove, pur essendo fortunatamente in salute“.

La studentessa meridionale vuole sentirsi utile in un momento così difficile per l’intero Paese: “Ho fatto una donazione alla Croce Rossa Italiana di Codogno e al reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale San Raffaele“.

Ilaria Piromalli, calabrese di Riace, ha scelto di non lasciare Milano. “Questa città mi ha dato molto, in tanti casi più di quanto mi abbia dato la mia terra. Io qui ho avuto la possibilità di fare tutto, non solo di studiare ciò che volevo e iniziare a lavorare, cosa che a Riace non credo avrei potuto fare. Mi ha dato la possibilità di sentirmi indipendente e questa è una cosa che poche città in Italia fanno. Da ogni punto di vista: mobilità, accessibilità e disponibilità in ogni settore del vivere sociale“, ha dichiarato la studentessa.

Anche lei, nel suo piccolo, sta cercando di dare una mano a chi ha bisogno di aiuto. “Sto collaborando all’iniziativa Mi prendo cura del mio vicino, offrendomi come volontaria per le persone che abitano nel mio condominio”, dichiara.