Home ATTUALITA’ Ha chiuso un reparto di terapia intensiva covid del Niguarda

Ha chiuso un reparto di terapia intensiva covid del Niguarda

218

Dietro le mascherine di medici e infermieri si intravede qualche sorriso e un certo senso di soddisfazione. Questo perché il reparto di terapia intensiva covid in cui lavoravano da 618 giorni ha chiuso. È successo all’ospedale Niguarda di Milano dove, per il momento, non entreranno più pazienti positivi al virus all’interno del Padiglione Rossini, struttura che aveva iniziato ad accogliere i casi covid qualche mese prima della seconda ondata, a partire dalla seconda metà di luglio 2020.

La fotografia è stata pubblicata sul profilo Facebook del presidente della Regione Attilio Fontana che ha ricordato: “Oggi si celebra la Giornata nazionale in memoria di tutte le vittime del Coronavirus. Una preghiera per chi non c’è più, una abbraccio sincero a tutti coloro che hanno perso i loro cari e un grande ringraziamento a tutto il personale sanitario che ha salvato decine di migliaia di vite”.

Nel frattempo, tuttavia, il virus sta rialzando la testa sia in Italia che in Lombardia. I contagi sono in crescita da quasi una settimana ma per il momento la situazione negli ospedali sembra essere sotto controllo. L’ultimo bollettino di giovedì 17 marzo fotografava una situazione pressoché stabile sul fronte ospedaliero: 58 persone ricoverate in terapia intensiva e 844 nei reparti ordinari, 22 in più rispetto al giorno precedente. I casi rilevati, invece, sono stati 8.670, 487 in più rispetto a mercoledì e con un tasso di positività dell’11,07%.

Fonte: MilanoToday

Articolo precedenteMinore rapinato e violentato a Milano: fermato 17enne
Articolo successivoSui social offende gli uffici comunali: il sindaco lo querela